Cerca
Close this search box.

RASSODAMENTO DELLA VAGINA CON LASER

Cos'è il laser vaginale?

L’allargamento vaginale è un problema sperimentato da molte donne a causa degli strappi che si verificano durante il parto e della guarigione inadeguata dei tessuti. Se da un lato questa situazione provoca seri problemi sessuali e perdita di fiducia in se stessi, dall’altro provoca anche problemi come disagio durante i rapporti, umidità costante e cattivi odori. Le donne hanno a cuore lo stato estetico e funzionale della zona genitale e cercano soluzioni per far fronte a questi problemi. A questo punto entra in gioco il metodo di serraggio vaginale laser. Con questo moderno metodo di trattamento miriamo a rimodellare i tessuti vaginali, restringere le aree allargate e fornire un miglioramento sia estetico che funzionale.

Cos'è il laser CO2 frazionato?

Sin dal primo utilizzo del laser CO2 per il trattamento delle erosioni cervicali nel 1973, la tecnologia laser è stata ampiamente utilizzata in ginecologia. Sebbene il laser sia diventato estremamente popolare alla fine degli anni ’80, la spinta verso tecnologie più economiche all’inizio degli anni novanta, dovuta allo sforzo di ridurre i costi sanitari, ha ridotto l’interesse e l’uso dell’energia laser. Tuttavia, oggi, il laser ha compiuto notevoli progressi tecnologici, è diventato di nuovo popolare e ha iniziato a trovare il suo meritato posto in molti settori della medicina.

Il laser CO2 ha una lunghezza d’onda di 10600 nm. È estremamente sicuro grazie alla profondità di penetrazione di 0,1–0,5 mm e all’ampiezza del danno termico adiacente di 0,5 mm. Questa sicurezza ne consente l’uso in aree sensibili dove l’elettrocauterizzazione non sarebbe sicura, come la vescica, l’uretere e la sierosa intestinale. Oltre alla vaporizzazione, il laser CO2 può essere utilizzato anche per l’escissione e l’incisione aumentando la densità di potenza.

Contrariamente alla credenza popolare, il trattamento laser CO2 frazionato non è un metodo nuovo. È stato sviluppato nel 2004 e ci sono molti studi nella letteratura medica che dimostrano che è affidabile e viene utilizzato con sicurezza in molti rami chirurgici. Il trattamento frazionato viene eseguito dividendo il raggio laser in più microraggi. Come risultato di questa divisione, si crea un’area di distruzione focalizzata solo sulla lesione e il tessuto normale non viene interessato, avendo quindi minori effetti collaterali rispetto al trattamento non frazionato.

I laser a CO2 frazionario vengono utilizzati anche per altri scopi utilizzando configurazioni e applicatori diversi. Si tratta di sbiancamento dell’area genitale, trattamento delle verruche genitali, trattamento delle ferite cervicali, trattamento della secchezza vaginale e del dolore durante i rapporti sessuali, trattamenti dell’atrofia vulvo-vaginale (assottigliamento della pelle) correlato alla menopausa e trattamento dell’incontinenza urinaria, ringiovanimento del viso, trattamento delle lentiggini, trattamento delle macchie, fibromi cutanei. rimozione e riduzione delle cicatrici chirurgiche.

Come viene eseguito il rafforzamento della vagina con il laser?

Il paziente viene portato al tavolo ginecologico. L’interno della vagina è reso visibile con lo speculum vaginale che utilizziamo per l’esame. Per aumentare l’effetto del laser, l’interno della vagina viene asciugato con una garza. Quindi, il dispositivo che vedi nella foto viene applicato nella vagina e molti colpi laser micron vengono sparati contro le pareti della vagina. Poiché questi colpi laser aumentano anche la produzione di collagene attorno alle vie urinarie, osserviamo che l’incontinenza urinaria migliora già nella prima seduta nei pazienti con problemi di incontinenza urinaria.

Non è necessario avere fame o sete per la procedura. Non è necessaria l’anestesia perché l’interno della vagina non avverte il dolore dei colpi di laser. L’operazione dura 10-15 minuti. Dopo la procedura, il paziente può tornare al lavoro e non ha bisogno di allontanarsi dalle attività quotidiane. È naturale che il tessuto vaginale abbia delle secrezioni scure durante la guarigione e non è consigliabile avere rapporti sessuali prima di 7 giorni per consentire la guarigione. Puoi avere rapporti dopo 7 giorni.

Generalmente consigliamo 2 applicazioni a distanza di 1 mese l’una dall’altra. In alcuni casi è possibile utilizzare fino a 3-4 applicazioni. Il trattamento laser può essere ripetuto una volta all’anno per garantire un effetto duraturo.

L’effetto della procedura inizia a farsi sentire dopo 3 settimane sia negli uomini che nelle donne. 2. L’effetto ottimale si ottiene 3-4 settimane dopo la sessione.

L'effetto del trattamento laser sulla vagina

Ecco come si vedono le tracce dei colpi laser sulla mucosa.

Vediamo ora come si può vedere al microscopio una vagina ingrandita con rughe cancellate.

La parte blu scuro in alto è la mucosa vaginale, come puoi vedere, è diventata sottile e ha perso la sua funzione. Ora applichiamo il laser a questa vagina ed esaminiamola di nuovo al microscopio.

Come potete vedere, si è verificato un deterioramento del tessuto a causa dell’effetto del laser. Esaminiamo nuovamente la vagina 30 giorni dopo il laser e vediamo cosa vedremo.

Vediamo come lo strato superiore si rinnova e la mucosa si ispessisce. Quando mettiamo le due immagini fianco a fianco, vedremo più chiaramente che tipo di cambiamento c’è.

Ora osserviamo il cambiamento con i nostri occhi, non con il microscopio.

Ecco come si vedono le tracce dei colpi laser sulla mucosa.

Osserviamo il cambiamento;

Cambiamento in DUE Sessioni;

Un altro esempio

Generalmente consigliamo 2 applicazioni a distanza di 1 mese l’una dall’altra. In alcuni casi è possibile utilizzare fino a 3-4 applicazioni. Il trattamento laser può essere ripetuto una volta all’anno per garantire un effetto duraturo. L’effetto della procedura inizia a farsi sentire dopo 3 settimane sia negli uomini che nelle donne. 2. L’effetto ottimale si ottiene 3-4 settimane dopo la sessione.