Cerca
Close this search box.

LASER VAGINALE

Le procedure di ringiovanimento e rafforzamento che applichiamo alla vagina utilizzando il laser frazionato sono chiamate laser vaginale. Il laser è una forma specifica di energia luminosa. Questa energia viene diretta con l’ausilio di specchi e trasferita al tessuto bersaglio attraverso i meccanismi di trasmissione dei dispositivi laser. Nella tecnologia laser frazionaria l’energia in questione viene divisa in piccole unità che vengono frazionate in frazioni prima di essere applicate al tessuto.

La procedura di trattamento utilizza questa energia luminosa per creare perforazioni microscopiche nei tessuti bersaglio come il derma e l’epidermide. Queste microperforazioni vengono identificate come danni tissutali da parte dell’organismo, portando all’innesco di meccanismi naturali di riparazione. In questo processo, le cellule dei fibroblasti possono migrare nell’area danneggiata. I fibroblasti accelerano la rigenerazione e la guarigione dei tessuti promuovendo la sintesi di nuovo collagene. Nelle applicazioni dermatologiche, questo meccanismo fa sì che il tessuto cutaneo si rinnovi, rassodi, tonifichi e riduca le rughe e le lesioni superficiali. Nelle applicazioni vaginali si osserva il rinnovamento della mucosa vaginale, l’aumento della produzione di collagene nella sottomucosa e nel tessuto connettivo, effetti di rafforzamento e restringimento. Su questi principi base si basano le terapie laser.
Il laser vaginale viene eseguito per quattro scopi diversi. Questi,
• Ringiovanimento vaginale – Rafforzamento vaginale
• Trattamento dell’incontinenza urinaria
• Trattamento dell’atrofia vaginale dovuta alla menopausa
• Trattamento delle infezioni vaginali ricorrenti

Ora che abbiamo discusso in dettaglio il meccanismo di funzionamento del laser, possiamo passare alle procedure laser.

RINGIOVANIMENTO VAGINALE – RASSODAMENTO DELLA VAGINA CON LASER

Questo metodo si distingue come metodo alternativo nel trattamento dell’ingrossamento vaginale lieve e moderato. Questo trattamento, che viene eseguito senza necessità di intervento chirurgico, è una procedura a breve termine, indolore, minimamente invasiva con un rischio minimo di complicanze.

La procedura prevede i seguenti passaggi:

Il paziente viene prima posizionato sul lettino e uno speculum sterile viene inserito nella vagina.
Quindi, viene applicata una crema sulle parti interne ed esterne della vagina per l’anestesia locale e si attende per 10-15 minuti.
Dopo l’anestesia locale, il paziente viene rimesso sul lettino e viene reinserito lo speculum sterile.
L’interno della vagina viene pulito strofinando con una garza asciutta.
Quindi, uno speciale speculum del dispositivo laser viene inserito nella vagina e la sonda laser viene fatta avanzare attraverso questo speculum.
La vagina viene attentamente scansionata a 360 gradi, seguendo il quadrante dell’orologio.
Per questo trattamento, il paziente non deve rimanere affamato o disidratato, l’uso dei farmaci esistenti non viene interrotto e non è necessaria l’anestesia generale. Il dolore è ridotto al minimo durante questa procedura, che viene eseguita in anestesia locale.

Il processo di serraggio vaginale laser dura circa 10-15 minuti, non è previsto alcun dolore in seguito e non richiede tamponi o punti di sutura. Dopo la procedura, i pazienti possono tornare immediatamente alle loro attività quotidiane.

 

Dopo il trattamento si consiglia di evitare rapporti sessuali per 7 giorni. Durante questo periodo la vagina si rinnova; Le perdite scure e il leggero sanguinamento sono normali.

Gli effetti del restringimento vaginale laser iniziano a essere visibili 3 settimane dopo la prima procedura e per ottenere risultati ottimali si consiglia una seconda sessione 3-4 settimane dopo la prima procedura. L’effetto completo si avverte già 2 mesi dopo il primo intervento e i cambiamenti nella vagina vengono notati sia dal partner maschile che da quello femminile.

Il restringimento non è l’unico vantaggio del trattamento; Il beneficio più importante è il rinnovamento della mucosa vaginale, l’aumento del piacere durante i rapporti sessuali, la normalizzazione della lubrificazione vaginale e il miglioramento del problema della secchezza dovuto all’atrofia.

 

TRATTAMENTO DELL'INCONTINENZA URINARIA

Il trattamento laser vaginale è efficace anche nei pazienti con incontinenza urinaria. In questo metodo vengono mirate in modo mirato la parete anteriore della vagina e la zona del collo della vescica, migliorando così il problema dell’incontinenza.

Procedura di trattamento:

Il trattamento non richiede una preparazione speciale come il digiuno o la disidratazione.
In anestesia locale, la stessa procedura utilizzata per il restringimento vaginale viene applicata alla parete vaginale anteriore.
La procedura è indolore e dura circa 10-15 minuti
Dopo l’intervento il paziente può ritornare immediatamente alla sua vita quotidiana.

TRATTAMENTO DELLA VAGINITE ATROFICA POSTMENOPAUSA

La vaginite atrofica che si sviluppa dopo la menopausa può essere trattata efficacemente con la terapia laser vaginale. Questo trattamento rinnova e idrata la mucosa vaginale, riducendo così i sintomi post-menopausa come secchezza e bruciore.

Procedura di trattamento:

Il trattamento non richiede una preparazione speciale come il digiuno o la disidratazione.
In anestesia locale, la stessa procedura utilizzata per il restringimento vaginale viene applicata alla parete vaginale anteriore.
La procedura è indolore e dura circa 10-15 minuti
Dopo l’intervento il paziente può ritornare immediatamente alla sua vita quotidiana.
Dopo il trattamento possono essere prescritte creme contenenti estrogeni.

TRATTAMENTO DELLE INFEZIONI VAGINALI FREQUENTEMENTE RIPETUTE

Il trattamento laser vaginale ha anche un effetto protettivo contro le infezioni vaginali ricorrenti. Questo trattamento mira a riequilibrare la flora vaginale e ad aumentare la resistenza alle infezioni. Trattamento